Contraffazione sul web: indagati due ravennati

La Polizia Locale Bassa Val Taro con l’ausilio della Polizia Locale di Ravenna, ieri 3 febbraio ’21 ha proceduto, su delega della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Parma, ad una perquisizione presso il domicilio di un 23enne, residente nel ravennate, indagato, unitamente ad un amico di 48 anni, per detenzione e vendita di prodotti con marchi contraffatti sul sito “e-commerce Subito.it“.

Le indagini degli Agenti della Polizia Locale Bassa Val Taro, coordinati dal Comandante Isp. Capo Giovanni Saviano, sono state avviate a seguito della querela presentata da una ragazza che aveva risposto ad un annuncio pubblicato sul sito “e-commerce Subito.it“. La donna aveva acquistato un paio di scarpe del noto marchio “Alexander McQueen“, per un importo pari a circa 200 €; successivamente, all’arrivo della merce, resasi conto che il prodotto era contraffatto tentava, dapprima, di farsi restituire il denaro, senza successo, ed in seguito decideva di rivolgersi alla Polizia Locale Bassa Val Taro.

Le indagini degli Agenti della Bassa Val Taro iniziate tre mesi fa hanno condotto gli uomini del Comandante Saviano nel ravennate.

Nel corso dell’operazione di ieri sono stati rinvenuti diversi articoli presumibilmente riconducibili alle attività illecite svolte dagli indagati, tra cui un portafoglio di pelle di colore nero, riportante il marchio “Prada”, due scatole da scarpe contenenti calzature in pelle di colore nero riportanti il marchio “Dr. Air Mertens”, una scatola da scarpe contenente calzature di colore nero riportante il marchio “Balenciaga”, un piumino, contenuto all’interno di una busta in plastica, riportante il marchio “Moncler” , una scatola da scarpe contenente calzature di colore nero/bianche riportante il marchio “Alexander Mc Queen” e una borsa riportante il marchio “Louis Vuitton”. Inoltre, all’interno di uno scatolone chiuso, pronto per la spedizione, venivano recuperati: due magliette riportanti il marchio “Ralph Lauren”, un piumino di colore rosso riportante il marchio “Moncler” ed un porta abiti in plastica riportante il medesimo marchio.

Nella circostanza gli Agenti della Bassa Val Taro e di Ravenna hanno proceduto al sequestro dei suddetti capi di abbigliamento nonché della carta “PostePay”, e nei confronti dell’indagato veniva redatto il Verbale di Identificazione, Elezione domicilio e Nomina del difensore in quanto indagato per detenzione e vendita di prodotti con marchi contraffatti.

L’Isp. Capo Giovanni Saviano raccomanda di acquistare sempre su canali sicuri e di optare sempre per i marchi autentici.


Ultimo aggiornamento: 8 Febbraio 2021 alle 8:41

Scarica il modulo

Compila il modulo in ogni sua parte per evadere la richiesta.

Ricorso al Giudice di Pace

Scarica

Pass per la sosta e la circolazione di persone con disabilità

Scarica

Enti e Istituzioni

Enti Locali e Istituzioni Statali con cui collaboriamo